/ /

Politica & Palazzo
13 Settembre 2013 | di

Amato, D’Alema: “Soldi al tennis club da Mps? E’ il compito della Fondazione”

“Il circolo del tennis di Giuliano Amato sponsorizzato da Mps? Era uno dei compiti istituzionali della Fondazione”. A dirlo è Massimo D’Alema, ospite della festa del Pd a Milano, che minimizza l’interessamento dell’ex presidente di Mps Giuseppe Mussari per il tennis club di Orbetello, da sempre una delle grandi passioni del ‘dottor sottile’. La vicenda emerge da un’intercettazione del 2010 tra Amato e lo stesso Mussari, ora agli atti dell’inchiesta della Procura di Siena sull’acquisizione di Antonveneta. Nel corso della telefonata, l’ex premier chiede espressamente il ripristino della sponsorizzazione per il torneo tennistico, ridotta di 25mila euro rispetto all’anno precedente. “Siamo all’osso”, spiega il politico. “Contaci”, risponde il banchiere, che ha da poco incassato la sponsorizzazione di Amato per la sua candidatura ai vertici dell’Abi, lanciata a febbraio 2010 e andata a buon fine nel giugno dello stesso anno. “Di questo non so nulla, dovete chiedere ad Amato”, si limita a commentare D’Alema, che con l’amico Giuliano condivide anche l’impegno nella Fondazione Italiani Europei. “Ma sul fatto che una Fondazione bancaria sostenga tornei di tennis, di scacchi, mostre, non c’è assolutamente nulla di strano”. Prima di iniziare il dibattito in programma, D’Alema si concede un giro tra i volontari della festa. E qualcuno lo vorrebbe al Quirinale. “Per l’amor di Dio”, scherza lui, “è un lavoro per persone anziane. Io sono giovane” di Franz Baraggino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×