/ /

Cronaca
12 Settembre 2013 | di

Valsusa, brucia un’altra azienda. Il titolare era ospite da Virus per denunciare violenze

Fernando Lazzaro, patron della Italcoge di Susa, azienda che ha lavorato alla costruzione del tunnel dell’Alta velocità, ieri sera era ospite del format condotto da Nicola Porro proprio per parlare del clima intimidatorio che gli imprenditori coinvolti nei lavori respirano in Valle. Poche ore dopo il suo intervento su Rai Due, ignoti si sono introdotti nella sua azienda per dare alle fiamme contanier e una pala meccanica. Gli investigatori hanno poi ritrovato bossoli di lacrimogeni davanti agli uffici della ditta e sono comparse scritte NoTav sui muri. Secondo il senatore Pd Stefano Esposito, fervente sostenitore del tunnel, il motivo per il quale è stata colpita l’azienda di Lazzaro è proprio la sua ospitata televisiva: “E’ la più classica delle ritorsioni, in perfetto stile mafioso”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×