/ /

Cronaca
9 Settembre 2013 | di

Erri De Luca: “Proteste NoTav punto più alto della coscienza civile del Paese”

Le proteste in Val di Susa sono il punto più alto che ha raggiunto la coscienza civile del Paese. Chi parla di terrorismo dice buffonate”. Erri De Luca, scrittore partenopeo, torna a parlare di Tav da Marano, in provincia di Napoli, a pochi chilometri da dove a breve dovrebbe sorgere un inceneritore, il secondo della Campania, che dovrebbe bruciare le ecoballe accatastate da anni sul territorio regionale. Parlare di terrorismo in Piemonte, dice De Luca, “serve ai pubblici poteri per indurire la presenza militare, la repressione, serve a giustificare arresti e sequestri. Sono balle che però hanno ricadute gravi sulla vita delle persone”. Lo scrittore, poi, paragona la situazione piemontese a quella partenopea: “Qui sta per succedere lo stesso rischio capitale del Tav: l‘imposizione con la prepotenza di un’opera, l’inceneritore, che non tiene conto della salute e della vita stessa delle persone che vivono in questo territorio. Come in Valsusa la faccenda sta nel diritto alla legittima difesa“. “Qui – conclude De Luca – siete più sparpagliati che in Val di Susa, e allora dovete immaginare di essere comuni di una stessa vallata che sta per essere stuprata. Va difesa la integrità fisica, femminile, del territorio: la terra è nostra”  di Andrea Postiglione

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×