/ /

Cronaca
21 Luglio 2013 | di

Omicidio Carlo Giuliani, la provocazione del Coisp: “Estintore quale strumento di pace!”

Un furgone pubblicitario, tappezzato con le immagini di alcuni black-bloc, ha attraversato le strade di Genova in occasione del 12esimo anniversario delle drammatiche giornate di manifestazioni contro il summit dei grandi della Terra. “Il G8 di Genova – spiega Matteo Bianchi, segretario Coisp genovese – non è stato solo la scuola Diaz e la caserma di Bolzaneto, ma sono stati tre giorni di devastazione e saccheggio. Poi c’è stato il tragico fatto di piazza Alimonda dove il carabiniere Mario Placanica ha ucciso per legittima difesa Carlo Giuliani”. Nelle scorse settimane la famiglia Giuliani ha aperto una causa civile contro l’ex carabiniere: “Questo non lo possiamo accettare – continua Bianchi – sembra che l’unico cosa che soddisfi il loro senso di giustizia sia il sangue di Placanica. È molto dura psicologicamente per quel ragazzo”. Per motivi di ordine pubblico, leggasi gli incidenti di Ferrara con la madre di Federico Aldrovandi, al furgone del Coisp è stato vietato di avvicinarsi alle zone della città dove erano in corso le commemorazioni. A partire da piazza Alimonda, dove il giovane Carlo fu assassinato da un colpo di pistola. La risposta di Giuliano Giuliani, padre del ragazzo: “Iniziativa oscena. Non esito a definirli gentaglia”  di Cosimo Caridi 

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×