/ /

Politica & Palazzo
20 Giugno 2013 | di

Pd, Epifani: “Il governo non può cadere per ragioni giudiziarie”

“Abbiamo già detto e confermeremo che le sentenze della magistratura si rispettano e si applicano, e questo naturalmente vale per tutti, perché è giusto che la legge sia uguale per tutti”. Il segretario del Partito democratico Guglielmo Epifani, in Sicilia per far visita al neo sindaco di Catania Enzo Bianco e per sostenere i candidati del centrosinistra ai ballottaggi in vista del weekend, si sofferma sulla decisione della Consulta che ha rigettato la richiesta di legittimo impedimento nei confronti di B. Per l’ex segretario della Cgil chiamato a guidare il Pd fino al prossimo congresso, l’alleanza con il Pdl non sarebbe a rischio anche nell’eventualità di una condanna definitiva del Cavaliere: “Questo è un governo che abbiamo chiamato un po’ tutti al servizio del Paese, perché il Paese sta vivendo la più grande crisi di tutta la sua storia, ora che si possa far cadere il Governo in ragione a vicende che attengono alla ragione giudiziaria”. Su Matteo Renzi e la sua presunta contrapposizione nei confronti di Letta, Epifani minimizza: “Lui è una risorsa per il Pd e per il paese, lui stesso ha sempre detto che non intende far nulla contro Letta e il suo governo” di Saul Caia e Dario De Luca

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×