/ /

Lavoro & precari
2 Aprile 2013 | di

Imprenditori ‘svizzeri’ solidali: “10% fatturato ai colleghi italiani”

Il 10% degli utili della Suisse Led agli imprenditori italiani in difficoltà. L’iniziativa si chiama “Illumina la vita” ed è nata da un gruppo di cinque imprenditori italiani che da qualche mese hanno iniziato una nuova avventura imprenditoriale in Svizzera: “Abbiamo deciso tutti insieme che il 10% del nostro fatturato online andrà alle aziende italiane – spiegano -. Non si può più rimanere a guardare. Troppi suicidi hanno riempito le pagine di cronaca degli ultimi anni. Imprenditori braccati tra fisco e vessazioni bancarie, troppo spesso si trovano nell’impossibilità di potersi difendere per mancanza di liquidità”. Arrivano dal Veneto, dal Trentino e dall’Emilia Romagna, in Italia le loro imprese, attive nei settori della comunicazione, dell’It e dei servizi, collaboravano fino a condividere un destino comune a molte aziende italiane. la stretta del credito, le tasse sempre più pesanti, l’impossibilità di uscire da una situazione castrante. Così è arrivata l’idea di unire le forze per iniziare una nuova avventura imprenditoriale oltre confine, in Svizzera, dove raccontano di essere stati accolti e seguiti come non mai, riscontrando competenza, interesse e serietà in un contesto chiaro e a burocrazia limitata. “Fare impresa in Italia ormai è impossibile – ha raccontato l’amministratore della The Lighthouse Sagl, Daniela Russo -. Per questo siamo dovuti venire in Svizzera. Ma non abbiamo mai smesso di pensare ai tanti colleghi che restano nel nostro Paese e che devono continuare a fare i conti con tasse, Equitalia e burocrazia, senza che ci sia nessuno in grado di aiutarli, senza avere nemmeno i soldi per pagare un avvocato, rischiando magari il fallimento per debiti da poche centinaia di euro”  di Alessandro Madron

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×