/ /

Politica & Palazzo
23 Marzo 2013 | di

“Silvio è un santo, basta ai pm comunisti”. Parla la base Pdl al comizio di Berlusconi

Anagnina e Cinecittà, confini Sud della Capitale. E’ a quelle due fermate della metro A che i pullman provenienti dal Mezzogiorno scaricano i militanti Pdl diretti a piazza del Popolo. “Noi a differenza di Grillo non mandiamo a fare in culo la stampa, siamo liberali”, dicono alcuni cittadini provenienti dalla Puglia. Ok ai giornalisti, ma non ai magistrati: il refrain è sempre lo stesso e cioè che i pm colpiscono Silvio per vie giudiziarie perché la sinistra non è in grado di sconfiggerlo politicamente. Eppure ora Berlusconi stesso ha dato il suo via libera a un esecutivo assieme al centrosinistra: “Lo fa per senso di responsabilità”, rispondono. E D’Alema al Quirinale? “No. Anche se è pugliese come noi, lo odiamo”  di Lorenzo Galeazzi e Caterina Perniconi

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×