/ /

Media & regime
18 Gennaio 2013 | di

L’Aquila, Iacona racconta a Presadiretta la condanna degli ‘Irresponsabili’

Le motivazioni della sentenza che ha portato alla condanna dei componenti della Commissione Grandi Rischi per il terremoto dell‘Aquila, sono state depositate appena ieri. Il 22 ottobre 2012 i giudici condannano a 6 anni di reclusione per omicidio colposo e lesioni colpose i sette membri. Nelle novecentoquaranta pagine il giudice, Marco Billi, sostiene che gli esimi scienziati fecero “valutazioni assolutamente approssimative, generiche e – spiega – inefficaci in relazione ai doveri di previsione e prevenzione”. “Informazioni inesatte, incomplete e – si legge – contraddittorie sulla pericolosità del terremoto, invitando i cittadini dell’Aquila a restare nelle loro abitazioni”. Presadiretta (Rai3) domenica 20 gennaio alle 21,30, con una puntata dal titolo ‘Irresponsabili’ grazie all’inviata Lisa Iotti, ripercorrerà tutte le fasi processuali. Dando voce all’accusa, alla difesa, alle parti civili, alle (tante) vittime di quel sisma. Un approfondimento che ha scatenato un acceso dibattito e che ha avuto echi internazionali. Ecco un’anticipazione per ilfattoquotidiano.it della puntata del programma di Riccardo Iacona. Nella clip l’intervista al professor Enzo Boschi, per 12 anni è stato presidente dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, membro della Commissione grandi rischi e anche lui condannato a sei anni in primo grado

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×