/ /

Videogallery
24 Novembre 2012 | di

Catania, i detenuti del Lanza: “Un inferno di carcere, come polli in batteria”

Il sovraffollamento delle carceri è uno dei temi più delicati che da anni caratterizza il dibattito. La casa circondariale di Catania di piazza Lanza, che sorge nel pieno centro città, a fronte di una capienza regolamentare di 155 detenuti, attualmente ne ospita oltre 500, con un tasso di sovraffollamento superiore al 300%. Le celle, grandi dai 18 ai 22 metri quadrati, diventano così dei veri e propri tunnel dell’inferno, dove a convivere ci sono fino a 12 detenuti. “Vivono come polli, dentro ci sono letti a castello di 3,4 piani che chiamano i “grattacieli”– spiega Giammarco Ciccarelli , Segretario dei Radicali di Catania – nel letto più alto la distanza dal tetto e di 20 centimetri”. Nel 2009 in una delle celle del braccio “Nicito” ha trovato la morte Carmelo Castro, arrestato solamente quattro giorni prima. Dopo una prima archiviazione con l’ipotesi del suicidio la Procura di Catania ha riaperto le indagini, Castro potrebbe essere un nuovo “Caso Cucchi”  di Saul Caia e Dario De Luca

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×