/ /

Cronaca
23 Giugno 2012 | di

Spending review, in Rai nessun tetto ai cellulari. Leone: ‘Ci autocontrolliamo’

“In Rai sui cellulari aziendali non abbiamo limiti di spesa nell’ottica della spending review, ma solo disposizioni generali e comunque non è ancora pervenuta nessuna circolare per limitare le chiamate”. Così Giancarlo Leone, direttore intrattenimento Rai, interviene ai microfoni de ilfattoquotidiano.it fuori da viale Mazzini a Roma sul giro di vite per contenere le spese nella P.A. Il ministro della Funzione pubblica Filippo Patroni Griffi ha, infatti, imposto una riduzione nell’uso della telefonia fissa e mobile, tra i dipendenti pubblici, per evitare gli sprechi, in particolare, verso i cellulari. Una misura contenuta in una circolare che il ministro ha definito: “La rivoluzione del buon senso”. Servirà? In Rai, ad esempio, ad avere un telefonino pagato dai contribuenti non sono solo i dirigenti (i soli ai quali saranno consentite le chiamate nazionali e verso i telefonini), ma anche molti tra autori, produttori, registi-programmisti, funzionari, conduttori e giornalisti. “Compete alla nostra professionalità l’uso con attenzione di ogni strumento aziendale – conclude Leone –, ma non abbiamo tetti di spesa. Il limite al momento è il buon senso, se arriveranno nuove regole ci adegueremo. La circolare, al momento, non si è vista”di Nello Trocchia

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×