/ /

Cronaca
30 Marzo 2012 | di

Roma, case del Comune svendute alle caste

Il ‘Fatto d’Inchiesta’ si è occupato della vendita del patrimonio immobiliare del Comune di Roma: appartamenti di pregio venduti dal Campidoglio a prezzi stracciati. In uno stabile di piazza Mazzini, il cuore della city romana, alloggi di oltre 120 mq dall’alto valore, non meno di 900 mila euro, sono stati venduti agli inquilini al prezzo di un monolocale: poco più di 206 mila euro. Quegli stessi inquilini che poi in barba alla legge, che vietava ai privati di rivendere prima dei 10 anni, hanno ceduto gli immobili a: imprenditori, medici, notai, giornalisti, avvocati. Ora il sindaco Gianni Alemanno denuncia ai nostri microfoni che “sono avvenute delle speculazioni a danno del Campidoglio” e trascina in tribunale chi lo ha fatto. Dalle carte esce fuori, però, anche il nome di un sodale di Alemanno: il deputato Pdl e questore della Camera, Antonio Mazzocchi. E’ lui il 19 ottobre del 2005 a firmare insieme alla moglie l’atto di compravendita di un appartamento di 121 mq più cantina al prezzo di 250 mila euro, valore di mercato 880 mila euro, l’appartamento era stato venduto dal Comune solo poche ore prima a due vecchietti de l’Aquila a poco più di 206 mila euro di David Perluigi, riprese ed editing Paolo Dimalio (leggi l’articolo integrale)

 

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×