/ /

Economia & Lobby
14 Marzo 2012 | di

Gotti Tedeschi e la barzelletta su Hitler

L’occasione è la presentazione ieri a Roma del libro di Giulio Tremonti, Uscita di sicurezza, il luogo prescelto: la Pontificia Università in piazza san Giovanni. Il direttore della Pastorale Univeritaria del Vicariato di Roma, monsignor Lorenzo Leuzzi, fa un richiamo preoccupato ai rischi di “guerre o di deriva antidemocratica” citati nel testo dell’ex ministro dell’Economia. A questo punto il presidente dello Ior (la banca del Vaticano) Enrico Gotti Tedeschi comincia a raccontare una storiella su Keynes e Hitler deceduti a distanza di un anno circa che si presentano però insieme al custode del paradiso: l’economista vanta come titolo di merito per l’ingresso l’aver salvato il capitalismo. Anche il Fuhrer ci prova: “‘Io ho salvato l’occupazione, perché sei milioni li ho mandati al fronte e sei milioni li ho messi a fabbricar cannoni”. Gotti non riferisce della scelta di San Pietro, ma spiega: “E’ una barzelletta terribile, ma fa capire cosa vuol dire la guerra nelle sue connessioni con l’economia. Economia di cui – aggiunge – dovrebbero occuparsi meno i sacerdoti e più la gente che se ne occupa davvero, fermo restando che i politici – conclude – devono fare i politici e i banchieri devono fare i banchieri” di Nello Trocchia

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×