/ /

Videogallery
24 Agosto 2011 | di

Archiviazione per Dsk, la rabbia della comunità afroamericana

Dominique Strauss-Kahn è un uomo libero. La corte di New York accetta la richiesta di proscioglimento presentata dalla procura. Non ci sarà nessun processo, lo scandalo sessuale che aveva investito l’ex capo dell’FMI finisce così. Nafissatou Diallo, la cameriera d’albergo della Guinea che accusava di stupro Dsk, per la procura “non e’ più credibile”. Troppe le incongruenze nelle sue testimonianze, troppi i lati oscuri del suo passato. La decisione scatena la rabbia della comunità afro-americana, che pone al centro del caso la questione della razza e della debolezza della Diallo, donna e immigrata  di Davide Cannaviccio e Enzo Miglino

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×