Skip to content


Sei in: il Fatto Quotidiano TV > Servizio Pubblico

Servizio Pubblico

Michele Santoro

“Il ricatto” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it

“Nel 1993 un aut aut della mafia allo Stato. Le bombe erano un ultimatum, telefoni muti e tememmo il golpe”: martedì scorso, in tre ore di udienza al Quirinale, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha risposto alle domande dei magistrati di Palermo, dicendo tra l’altro di non aver avuto sentore né di aver chiesto al suo consigliere giuridico Loris D’Ambrosio quali fossero gli “indicibili accordi”. Per i pm la frase sull’aut aut della mafia allo Stato sarebbe da interpretare come una conferma del ricatto dei boss. Ma se la minaccia era mafiosa perché l’allora presidente del Consiglio Carlo Azeglio Ciampi temeva un colpo di Stato?

Con Santoro Marco Travaglio, Vauro e Gianni Dragoni.

Tra gli ospiti della puntata, l’avvocato di Totò Riina Luca Cianferoni, l’ex ministro della Giustizia Claudio Martelli e Sabina Guzzanti.

Commenti

Il leader del M5S infiamma il circo massimo nella prima giornata di “Italia a 5 Stelle” e attacca tutti: Renzi e la sua riforma del lavoro, la BCE che “decide quando deve cadere un governo”, Berlusconi che “fa l’interesse delle sue aziende ma è meglio di certi finti amici della sinistra”. Poi l’autocritica: “Ho sbagliato, ma l’ho fatto anche per voi che forse non avete il coraggio di sbagliare” prima di lanciare un aut aut: “Ormai non è più ‘o noi o loro’, è ‘o noi o noi!”

Commenti

Servizio Pubblico, diretta streaming: “Il ricatto”

“Il ricatto” è il titolo della nuova puntata di Servizio Pubblico, il programma di Michele Santoro in onda ogni giovedì alle 21.10 su La7 e in diretta streaming su ilfattoquotidiano.it “Nel 1993 un aut aut della mafia allo Stato. Le bombe erano un ultimatum, telefoni muti e tememmo il golpe”: martedì scorso, in tre ore…

Servizio Pubblico, Spatuzza: chiedo perdono alla città di Palermo

Gaspare Spatuzza, il pentito che ha contribuito a riscrivere la verità sulle stragi del 1992, vive recluso in una località segreta. Spatuzza passa le giornate in totale isolamento in un piccolo alloggio, dove passa il tempo a leggere e studiare. Dal suo rifugio ha accettato la richiesta di Servizio Pubblico di scrivere una lettera in…

Di Matteo: “Napolitano percepì che le stragi corleonesi erano aut-aut per lo Stato”

L’intervista esclusiva di Sandro Ruotolo al pm di Palermo Nino Di Matteo a margine della deposizione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel processo sulla presunta Trattativa Stato-Mafia. “Nella sua testimonianza – ha detto Di Matteo – il presidente Napolitano ha detto chiaramente che la percezione più immediata fu quella della riconducibilità di quegli attentati…

Announo, Ribellati ora! Il promo della nuova stagione

Precaria da una vita, la signora Caterina a 70 anni ancora si batte davanti al Parlamento per ottenere il diritto alla maternità e invita i giovani alla ribellione con in mano il cartello con il famoso slogan “Ci hanno rubato il futuro”. Announo torna giovedì 13 novembre su La7 lanciando questa provocazione: ribellati ora o…

Ebola, Emergency apre centro in Sierra Leone. Strada: “Aiutateci”

Per far fronte all’emergenza ebola in Sierra Leone, Emergency ha aperto un centro per la cura dei malati a pochi chilometri dalla capitale Freetown, ma le risorse non sono sufficienti a curare tutti: “La situazione in Sierra Leone è drammatica” è l’appello di Gino Strada “abbiamo bisogno di voi”

Servizio Pubblico, Ebola: viaggio a Monrovia fra disinfettanti e paure

Disinfettanti e paura del contatto, così si vive a Monrovia: nella nuova anticipazione dal Diario di Ebola, il viaggio fra Liberia e Sierra Leone di Pablo Trincia e Francesca Di Stefano, scopriamo le istruzioni distribuite nella baraccopoli di West Point per evitare il rischio di contagio

Servizio Pubblico, nella pausa pubblicitaria scontro fra Borghezio e Pape Diaw

Durante una pausa pubblicitaria gli ospiti Mario Borghezio e Pape Diaw hanno un duro scontro nello studio di Servizio Pubblico: “Vai a mungere le vacche!” urla Diaw al politico “Voi leghisti ladri, con tutti i soldi che vi siete rubati!” Borghezio replica: “In Europa gli italiani che non hanno un lavoro vengono buttati fuori”. E…

Servizio Pubblico, le vignette di Vauro: da Grillo a Renzi

Gran finale pirotecnico con le vignette satiriche di Vauro che racconta gli avvenimenti della settimana appena trascorsa

Servizio Pubblico, Pape Diaw: “La Bossi-Fini non va riformata, ma eliminata”

Secondo Pape Diaw, la Bossi – Fini non si può riformare: va eliminata. È un dato di fatto che l’immigrazione in Italia sia rallentata, ma, come fa notare Travaglio, ci sono ancora troppi immigrati clandestini frutto di un vecchio retaggio legislativo. E l’Europa che fa? “L’Europa è un supermarket, dove chi si sposta decide cosa…

Servizio Pubblico, Travaglio: “Abbiamo uno Stato non serio, non tutela gli immigrati onesti”

“Abbiamo dato una grande opportunità a chi vuole venire in Italia a delinquere e non abbiamo tutelato gli immigrati onesti”. Sono le parole di Marco Travaglio, che aggiunge: “Noi abbiamo uno Stato che non è serio, che non è in grado di far rispettare le regole. Questo meccanismo gli immigrati lo sanno e va a…

Servizio Pubblico, Pape Diaw: “La Bossi-Fini produce clandestini”

Pape Diaw, ex consigliere comunale a Firenze e leader della comunità senegalese fiorentina, siscaglia con forza contro la legge Bossi – Fini che, secondo lui, è il motivo vero per cui il reato di clandestinità esiste. E osserva: “Vivo da 30 anni in Italia e ho capito che qui di un problema se ne parla…

Servizio Pubblico, Borghezio a Bonafè: “Con Renzi mi avete reso fan della Fiom”

Scontro rovente tra Maurizio Landini e Simona Bonafè, che osserva: “Da soli non riusciamo a controllare i flussi è quello che abbiamo chiesto all’Europa. Da soli non riusciamo a farvi fronte”. Landini ribatte: “Il governo sta attuando il programma di Confindustria. Non pensa ai precari. State rendendo tutti precari”. “Tu non hai mai protetto i…

Servizio Pubblico, Landini: “Ci vuole lo Stato”

Secondo Landini, bisogna permettere ad ogni persona che lavora di realizzarsi in quello che fa. Invece le scarse politiche sul lavoro rendono tutti precari e non nella condizione di ragionare in un ottica di progresso

Servizio Pubblico, la stretta di mano tra Travaglio e Santoro

La stretta di mano tra Marco Travaglio e Michele Santoro ad una settimana dall’acceso dibattito

Servizio Pubblico, Travaglio su immigrazione: “Chiamarsi Matteo”

Editoriale di Marco Travaglio che, prima di iniziare, tra gli applausi del pubblico, stringe la mano di Michele Santoro. E si sofferma sulla ricetta di Matteo Salvini per risolvere il problema dei clandestini: “Oggi per essere creduti basta chiamarsi Matteo, andare in tv in maniche di camicia bianca, aver 40 anni e il doppio mento….

Segui il Fatto TV: