/ / /

La7
5 marzo 2016 | di

Tariffario partiti, Misiani (Pd): “Non vendiamo i seggi”. Mineo: “Falso, Pd mi ha chiesto 25mila euro”

Non è vero, come scrive il Fatto, che i partiti si vendono i seggi”, dice l’ex tesoriere del Pd Antonio Misiani. “Ma come no”, replica in diretta Corradino Mineo, ex senatore del Partito Democratico, oggi nel Gruppo Misto. “A me – dice – la tesoreria del Pd, a cose fatte, mi ha mandato una lettera con la richiesta di versare 25mila euro da pagare perché ero stato messo in ‘posizione utile’ in lista. Una richiesta che ho giudicato oscena, perché significa che il partito si sente padrone del seggio e allora il Parlamento non conta nulla”. Nella puntata di Coffee Break in onda questa mattina su La7 si torna a parlare delle obbligazioni in denaro pretese dai partiti ai candidati per uno scranno sicuro in Parlamento. Tema attualissimo, visti gli appuntamenti di questi giorni per le amministrative, di cui si è recentemente occupato il fattoquotidiano.it, riportando anche il “tariffario” delle somme pretese a valere sullo stipendio degli eletti. In studio anche l’ex tesoriere del Pdl, Maurizio Bianconi, che conferma: “Ha ragione il Fatto, anche sul punto per cui quel ‘contributo’ varia in base alla posizione del seggio in lista. Se contribuire alla comunità politica di cui si fa parte è sacrosanto, quelle pretese economiche a condizione della sottoscrizione di candidatura sono un’estorsione vera e propria

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 24 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×