/ /

Diritti
1 maggio 2015 | di

Contributi genitorialità, Enpap: “Anche alle coppie gay, nessuna differenze tra genitori”

Non più solo l’indennità di maternità, ma contributi ai genitori, comprese le coppie omosessuali che hanno figli. E’ quello che prevede da oggi l’Enpap, l’Ente nazionale per la previdenza e assistenza degli psicologi. “Mettiamo in linea le nostre offerte con quanto consolidato dalla ricerca scientifica internazionale, trent’anni di letteratura mettono un punto fermo alla discussione, non ci sono differenze nell’essere buoni genitori in base all’orientamento sessuale“, spiega il presidente della cassa privata Damiano Torricelli. E’ di sicuro un’innovazione nel mondo previdenziale italiano, messa in campo da un ente privato e non pubblico come l’Inps. “Funziona così in tutta Europa, da noi il dibattito politico è spesso condizionato da pregiudizi culturali e stereotipi”, spiega Torricelli che aggiunge: “Noi però abbiamo ottenuto l’avallo dei due ministeri vigilanti, Lavoro ed Economia, e questo dimostra che la burocrazia, spesso collegata a posizioni più retrive, è più avanti della politica italiana” di Irene Buscemi

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 100 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questo limite per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×