/ /

Politica & Palazzo
16 gennaio 2015 | di

Strasburgo, Renzi fa attendere Schulz tra ritardi e selfie. Tv francese lo prende in giro

“Ah, l’Italie…”. E’ questo il commento di Yann Barthès, conduttore della trasmissione “Le Petit Journal”, sull’emittente televisiva francese Canal Plus, al termine di una clip presentata nel talk show. Personaggio dell’rvm: il premier Matteo Renzi. Nel programma, infatti, è ospite in studio Martin Schulz, al quale viene proposto un servizio ironico in cui il presidente del Consiglio, a margine dell’incontro bilaterale a Strasburgo, fa attendere a lungo il politico tedesco per ben due volte, tra ritardi e selfie. Il filmato fa sovvenire inevitabilmente il siparietto che ebbe per protagonista Silvio Berlusconi, quando, nell’aprile del 2009 alla cerimonia di apertura della seconda giornata del vertice Nato a Strasburgo, il Cavaliere fece attendere una imbarazzata Angela Merkel perché impegnato in una lunga telefonata. Nelle immagini proposte dalla trasmissione, si vede Schulz che cerca di ingannare il tempo sorseggiando un caffè, finché non viene addirittura coinvolto da Renzi a partecipare all’allegro autoscatto assieme a un gruppo di ragazze. Nel finale, vengono mostrati gli stralci della conferenza stampa congiunta dei due leader: mentre il politico tedesco è impegnato nel suo intervento, Renzi, visibilmente annoiato,  fa smorfie, si gratta sul capo, guarda lo smartphone, sbadiglia

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 100 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questo limite per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×