/ /

Politica & Palazzo
12 novembre 2014 | di

Renzi su M5S: “Il Nobel dell’economia Grillo voleva farci fare la fine dell’Argentina”

Evito di entrare nelle previsioni del premio Nobel per l’Economia Beppe Grillo che ci ha proposto di fare la fine dell’Argentina“. Lo dichiara Matteo Renzi, ospite di “Porta a porta”, su Rai Uno. “Il M5S poi” – continua – “ha denunciato il patto del Nazareno. Quando si fa una cosa del genere, standing ovation… si vince il premio “idiozia dell’anno“. Si va a denunciare un atto parlamentare. La verità è che stragrande maggioranza dei deputati grillini vuole contribuire al bene del Paese. La stessa legge elettorale va nella direzione di alcuni suggerimenti venuti anche da Di Maio e Toninelli. Quando l’hanno capito, gli altri hanno liberato uno di quelli più estrosi, come quello delle sirene e dei microchip, e hanno detto: ‘Vai a denunciare il patto del Nazareno in procura'”. Il premier poi sottolinea: “Non siamo sull’orlo del baratro, come pensa qualcuno. La nostra situazione del debito è difficile, ma l’Italia non è il Titanic che sta per affondare. Deve avere solo il coraggio di togliersi un po’ di polvere di dosso”. Parole di encomio per Giorgio Napolitano: “Non gli ho chiesto di restare per un atto naturale di rispetto. Il presidente della Repubblica lo vedo molto lucido, presente, determinato e consapevole delle sue prerogative. Deciderà lui quando dimettersi, ma leviamoci dalla testa che è stanco. Le sue valutazioni ce le comunicherà”. “Le sarebbe piaciuto che Napolitano inaugurasse l’Expo?”, gli chiede Vespa. Renzi risponde: “Vediamo cosa accadrà, magari la stupirà e va avanti più di quanto lei pensadi Gisella Ruccia

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×