/ /

Giustizia & impunità
19 luglio 2014 | di

Berlusconi assolto, Travaglio: “Impossibile se Pd e Pdl non avessero cambiato la legge”

Ospite ieri della trasmissione di Enrico Mentana ‘Bersaglio Mobile’ su La7, il condirettore del Fatto, Marco Travaglio, commenta la sentenza che ha visto Silvio Berlusconi assolto nel secondo grado del processo Ruby , dopo la condanna di primo grado a sette anni per concussione e prostituzione minorile. “Non si può comprendere questa sentenza senza ricordare che la normativa per il reato di concussione è stata modificata da Pd e Pdl con il voto della legge Severino”, spiega Travaglio, che fa notare come lo stesso legale di Berlusconi, il professor Franco Coppi, “abbia escluso che i giudici potessero derubricare la concussione per costrizione, addebitata in primo grado, alla concussione per induzione”, reati introdotti appunto con la legge Severino del 2012. La nuova norma sull’induzione, infatti, “prevede sia provato anche un indebito vantaggio per il concusso”, in questo caso il funzionario della Questura di Milano che ha risposto alle telefonate di Berlusconi la notte in cui Ruby venne poi affidata a Nicole Minetti. E se la Questura ha sempre negato minacce o violenza nelle telefonate ricevute da Berlusconi, escludendo quindi la costrizione, è altrettanto vero che non è stato provato l’indebito vantaggio del funzionario che avrebbe favorito l’allora presidente del Consiglio

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 24 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×