/ /

Cronaca
26 gennaio 2014 | di

Giovanardi: “Mia figlia era fidanzata con un rasta, forse gay. E io sono finito in ospedale”

“Papà sto con un rasta, di colore e forse gay“. La confessione è di una figlia al padre. E il genitore in questione è Carlo Giovanardi che ha raccontato l’aneddoto durante una puntata di Porta a Porta (Rai1) a Bruno Vespa. Per il senatore del Nuovo Centrodestra, fervente cattolico e, proprio in questi giorni al centro di una polemica per aver paragonato nel testo sull’omofobia i gay con i pedofili) non è stato facile ascoltare queste parole dalla figlia, tanto che è addirittura svenuto e finito al pronto soccorso. Il senatore ha poi precisato: “Per fortuna adesso mia figlia è sposata con un’altra persona ed è mamma di figli. Quindi diciamo che, a parte lo choc, la mia storia ha avuto un lieto fine. La famiglia è una sola: con papà e mamma. In una coppia non c’è spazio per gli omosessuali”
(video tratto da Wil Nonleggerlo)

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 24 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×