/ /

Videogallery
9 maggio 2013 | di

Servizio Pubblico, Venturino ex M5S: “La mia espulsione”

Dice la sua verità Antonio Venturino, il vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana ed ex attivista del M5S, appena espulso da Beppe Grillo che lo ha definito “pezzo di merda”. Venturino afferma che la questione della rendicontazione è molto complicata, anche per colpa del “web, dei cattivisti, che ci chiedono di spiegare perché la sera prima abbiamo speso 18 euro e quella successiva 20″. E afferma: “Ho smesso di rendicontare dopo le polemiche nate per aver usato l’auto blu”. Venturino dichiara che a posteriori ha capito che la regola della rendicontazione è sbagliata. Santoro gli fa notare che ha firmato precise regole del M5S. Venturino si difende: “Non mi sono mai allontanato dai principi del M5S”. E polemizza con Travaglio. L’ex militante del M5S attacca poi Grillo, le epurazioni e la scelta del movimento di non dare la fiducia a Bersani : “E’ stato un errore, abbiamo fatta campagna elettorale contro i vecchi politici e ora ce li ritroviamo tutti al governo”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 100 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questo limite per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×