/ /

Politica & Palazzo
20 aprile 2013 | di

Fassino incastrato da Ricca: “Rodotà? Marchiato da Grillo, impossibile votarlo”

“La marchiatura di Grillo ha dato un significato molto antipolitico alla candidatura di Stefano Rodotà“. Questo secondo Piero Fassino il “perché no” del Partito democratico all’elezione del professore. Il sindaco di Torino, convinto di parlare con un militante democratico, ha risposto alle domande di Piero Ricca, che si è finto confuso di fronte al comportamento del partito. “Anche i militanti però hanno esagerato”, aggiunge Fassino, che domanda a sua volta: “Perché quella levata di scudi contro Marini?”. E Napolitano? “Non è mica stupido”, chiarisce Fassino, “non starà mica lì sette anni. Il tempo di fare un governo, perché ormai la gente ci tira le pietre”. Insomma, un altro governo con la fiducia di Pd e Pdl? Intanto, spiega il sindaco democratico al giovane compagno Ricca, “Napolitano ci dà il tempo di ricostruire il Pd. Poi magari si creeranno le condizioni per fare Rodotà presidente”

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 100 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questo limite per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×