Skip to content


Sanremo 2013, Luciana Littizzetto e il monologo contro la violenza sulle donne

L’amore con la violenza e le botte non c’entrano un tubo. Un uomo che ci mena non ci ama. Un uomo che ci picchia è uno stronzo e dobbiamo capirlo subito al primo schiaffo, perché tanto arriverà anche il secondo, il terzo e il quarto”. Così Luciana Littizetto, durante il Festival di Sanremo, ha stigmatizzato duramente la violenza sulle donne in un monologo che ha avuto un incipit ironico sui difetti degli uomini e che si è concluso con “j’accuse” contro il femminicidio. Dopo il suo applauditissimo intervento, la conduttrice torinese si è esibita in un flash mob assieme a cinquanta ballerine sulle note di “Break the chain”, l’inno contro la violenza domestica composto per l’occasione da Tena Clark e Tim Heintz

15 febbraio 2013
Commenti
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo thread. Ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7 e che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti andranno in pre moderazione e che verranno pubblicati solo i commenti provenienti da utenti registrati. La Redazione
Segui il Fatto TV: