Skip to content


Sanremo 2013, Luciana Littizzetto e il monologo contro la violenza sulle donne

L’amore con la violenza e le botte non c’entrano un tubo. Un uomo che ci mena non ci ama. Un uomo che ci picchia è uno stronzo e dobbiamo capirlo subito al primo schiaffo, perché tanto arriverà anche il secondo, il terzo e il quarto”. Così Luciana Littizetto, durante il Festival di Sanremo, ha stigmatizzato duramente la violenza sulle donne in un monologo che ha avuto un incipit ironico sui difetti degli uomini e che si è concluso con “j’accuse” contro il femminicidio. Dopo il suo applauditissimo intervento, la conduttrice torinese si è esibita in un flash mob assieme a cinquanta ballerine sulle note di “Break the chain”, l’inno contro la violenza domestica composto per l’occasione da Tena Clark e Tim Heintz

15 febbraio 2013
Commenti
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo thread. Ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7 e che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500. E' necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic. Per alcuni giorni, a causa di ragioni tecniche, tutti commenti andranno in pre moderazione. Inoltre, chi posterà più volte lo stesso commento (anche se con parole diverse) verrà bannato. La Redazione
Segui il Fatto TV: