Skip to content


Strappo Pdl, nasce ‘Italia libera’: “Samorì? Più a sinistra di Ferrando”

Il Pdl continua a perdere pezzi e nasce ‘Italia libera‘. Per ora sono in 5: Isabella Bertolini, Gaetano Pecorella, Giorgio Stracquadanio, Franco Stradella e Roberto Tortoli. Per Isabella Bertolini: “La possibilità 
di rinnovare il Pdl – dichiara in conferenza a Montecitorio – non esiste più”. Cinque fedelissimi di Silvio Berlusconi che hanno scelto di separarsi dal Popolo della Libertà per “continuare sulla strada intrapresa quando scelsero Forza Italia e che non è più quella del partito di via Dell’Umiltà”. Dal 2008 il Pdl ha perso il governo del Paese e i due terzi dei suoi elettori, passando da circa il 38 per cento dei consensi a circa il 14-15 per cento. Manca l’autocritica se il partito non è riuscita ad espellere neppure Fiorito che è un ladro. Poi i cinque fondatori di “Italia Libera” attaccano i candidati alle primarie del Pdl che per la Bertolini sono “personaggi più o meno improponibili” e Giorgio Stracquadanio attacca Gianpiero Samorì: “Il suo programma è più a sinistra di Ferrando” di Manolo Lanaro

Abbonati per 3 mesi a 19,99€
22 novembre 2012
Commenti
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo thread. Ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7 e che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti andranno in pre moderazione e che verranno pubblicati solo i commenti provenienti da utenti registrati. La Redazione
Segui il Fatto TV: