Skip to content


Strappo Pdl, nasce ‘Italia libera’: “Samorì? Più a sinistra di Ferrando”

Il Pdl continua a perdere pezzi e nasce ‘Italia libera‘. Per ora sono in 5: Isabella Bertolini, Gaetano Pecorella, Giorgio Stracquadanio, Franco Stradella e Roberto Tortoli. Per Isabella Bertolini: “La possibilità 
di rinnovare il Pdl – dichiara in conferenza a Montecitorio – non esiste più”. Cinque fedelissimi di Silvio Berlusconi che hanno scelto di separarsi dal Popolo della Libertà per “continuare sulla strada intrapresa quando scelsero Forza Italia e che non è più quella del partito di via Dell’Umiltà”. Dal 2008 il Pdl ha perso il governo del Paese e i due terzi dei suoi elettori, passando da circa il 38 per cento dei consensi a circa il 14-15 per cento. Manca l’autocritica se il partito non è riuscita ad espellere neppure Fiorito che è un ladro. Poi i cinque fondatori di “Italia Libera” attaccano i candidati alle primarie del Pdl che per la Bertolini sono “personaggi più o meno improponibili” e Giorgio Stracquadanio attacca Gianpiero Samorì: “Il suo programma è più a sinistra di Ferrando” di Manolo Lanaro

22 novembre 2012
Commenti
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo thread. Ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7 e che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500. E' necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic. Per alcuni giorni, a causa di ragioni tecniche, tutti commenti andranno in pre moderazione. Inoltre, chi posterà più volte lo stesso commento (anche se con parole diverse) verrà segnalato. Ti avvisiamo che verranno pubblicati solo i commenti provenienti da utenti registrati. La Redazione
Segui il Fatto TV: