/ / /

Uomo da Marciapiede
2 novembre 2012 | di

Astensionismo record: legittima protesta o fallimento della democrazia? Il vox

In Sicilia la maggioranza assoluta dei cittadini non ha votato. Non poteva esserci un certificato più chiaro della crisi di credibilità del sistema politico. Il rischio di un astensionismo senza precedenti incombe anche sulle prossime elezioni per il rinnovo del parlamento, già gravate dall’incertezza dell’offerta politica e dalle scadenze obbligate dell’agenda europea. Ma ha ancora senso parlare di “repubblica democratica” e “sovranità popolare” di fronte alla prospettiva della maggioranza assoluta di astenuti? “Uomo da marciapiede” lo ha domandato ai passanti in giro per Milano. Per alcuni non votare è la legittima forma di protesta di chi non si riconosce più in alcun partito ed esige un cambiamento radicale. Per altri, l’astensionismo di massa è il segnale di un corto circuito della democrazia rappresentativa. Di sicuro, non sarà facile – dopo decenni di malaffare – rianimare la fiducia nella politica di milioni di italiani. E voi come la pensate? Dite la vostra nei commenti e votando la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese e montaggio di Niccolò Brindasso

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 24 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×