/ /

Cronaca
11 giugno 2012 | di

Barbareschi prima aggredisce le Iene, poi ruba un cellulare

Dalle 14 a Roma, in via Monti Tiburtini, tre gazzelle dei carabinieri, due pattuglie in borghese e un militare mototrasportato assediano il set di “Mi fido di te”, il serial Rai prodotto da Luca Barbareschi. Il parlamentare, ex Pdl, ex Fli e ora nel gruppo Misto è asserragliato in un capannone e non restituisce il cellulare sottratto a una troupe delle Iene. Le forze dell’ordine non intervengono ma chiedono al giornalista vittima del furto di dar loro una mano a “localizzare il cellulare”. L’inviato Filippo Roma dichiara: “Se fosse stato un marocchino l’avrebbero già arrestato” (leggi l’articolo integrale)

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 100 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questo limite per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×