/ /

Cronaca
11 giugno 2012 | di

Barbareschi prima aggredisce le Iene, poi ruba un cellulare

Dalle 14 a Roma, in via Monti Tiburtini, tre gazzelle dei carabinieri, due pattuglie in borghese e un militare mototrasportato assediano il set di “Mi fido di te”, il serial Rai prodotto da Luca Barbareschi. Il parlamentare, ex Pdl, ex Fli e ora nel gruppo Misto è asserragliato in un capannone e non restituisce il cellulare sottratto a una troupe delle Iene. Le forze dell’ordine non intervengono ma chiedono al giornalista vittima del furto di dar loro una mano a “localizzare il cellulare”. L’inviato Filippo Roma dichiara: “Se fosse stato un marocchino l’avrebbero già arrestato” (leggi l’articolo integrale)

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 24 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×